Come funziona WordPress: i temi

Oggi continuiamo la nostra serie di articoli dedicati a WordPress, il più popolare tra i content management system, parlandovi dei temi. I temi, come avremo modo di approfondire, sono una parte fondamentale di WordPress e chiunque voglia usare in modo efficace lo strumento di organizzazione dei contenuti deve sapere che cosa sono.

Oggi vi spiegheremo che cosa sono i temi, come funzionano, a che cosa servono, come possono essere utilizzati e molto altro ancora. Se siete interessati a capire come funziona WordPress, i temi sono il punto di partenza migliore! Buona lettura.

Prima di tutto: un passo indietro

Iniziamo la nostra guida di oggi facendo un passo indietro e parlando di css. Il css, o foglio di stile in italiano, è un documento che contiene lo stile della pagina. Ovviamente esistono interi anni di corsi di studi superiori e universitari dedicati ad html e css, quindi non vi spiegheremo qui tutto quello che c’è da sapere a riguardo: per ora vi basti sapere che, ad esempio, nel css sono descritte le dimensioni dei titoli, i colori di sfondo, l’altezza dei paragrafi e molte altre cose più interessanti e complicate.

Il css, in poche parole, è il trucco, il parrucco e il guardaroba del nostro sito web, senza il quale vedremmo solo un ammasso di scritte e righe di tabella. Sapere che cos’è un css è fondamentale per capire come funziona un tema di wordpress.

Che cos’è un tema

Il tema è un insieme di impostazioni che definiscono lo stile globale del sito. Se il css è un foglio di stile, un tema di wordpress può essere visto come una cartellina con dentro tutti i fogli di stile che rendono guardabile il nostro sito web. I temi non contengono soltanto css ma anche html e php in quanto devono “capire” a quali elementi applicare lo stile.

Il tema, quindi, ci serve per definire lo stile globale del nostro sito web.

Come funziona un tema

Quando realizziamo un sito web, in un primo momento, disponiamo gli elementi in un determinato modo e non ci occupiamo in alcun modo di come questi vengano visualizzati. Questo processo è quello che, comunemente, viene chiamato definizione dei tag ovviamente non entriamo troppo nei dettagli ma la definizione dei tag è il processo che, su wordpress, viene tradotto con il posizionamento dei blocchi e dei widget. I blocchi che posizioniamo seguono uno stile predefinito che è quello del tema attivo sul nostro sito web, cambiando il tema cambia anche il modo in cui i blocchi vengono presentati: ecco come funziona un tema.

Ovviamente per entrare nei dettagli riguardo al funzionamento di un tema dovremmo parlarvi di PHP, chiamate al server, database, html e css; quindi non entriamo troppo nei dettagli per ora.

I temi predefiniti

Ovviamente un sito WordPress non potrebbe funzionare senza un tema: vedremmo soltanto delle colonne e delle tabelle molto poco funzionali dal punto di vista della comunicazione. Per questo motivo WordPress fornisce dei temi predefiniti in modo tale che gli utenti possano iniziare a sperimentare sulla costruzione del loro sito in modo autonomo e senza troppe spese. 

A questo punto vale la pena spendere qualche riga per darvi un consiglio da professionisti: i temi predefiniti di WordPress sono già fin troppo usati da tutti, infatti moltissimi siti sembrano avere la stessa “faccia”. Consigliamo, quindi, di chiedere ad un professionista di personalizzare il vostro tema di wordpress, oppure di crearne uno da zero.

Nel caso in cui siate interessati potete sempre sostituire il vostro tema di wordpress con uno acquistato: come si fa? Scopriamolo nella prossima sezione della guida.

Come cambiare tema

Quando si acquista un tema per usarlo sul proprio sito bisogna fare due cose:

  • Caricare sul server il nuovo tema
  • Attivare il nuovo tema

Per caricare sul server il nuovo tema, il processo è abbastanza semplice: Wp fa un ottimo lavoro nello spiegarci quali siano i passaggi fondamentali per caricare correttamente il tema. 

Per cambiare il tema, invece, dovremo semplicemente recarci nella sezione “personalizza” del nostro sito wordpress, scegliere il tema che più ci interessa e cliccare su “attiva”.
Concludiamo la nostra guida di oggi ricordandovi che i temi sono soltanto una piccola parte del mondo di WordPress: non perdetevi le prossime guide in cui vi parleremo di pagine, articoli e molto altro ancora. Come ogni volta vi ringraziamo per il tempo e l’attenzione che avete deciso di regalarci per leggere fino in fondo la nostra guida, alla prossima!

Autore dell'articolo

Sono Pierpaolo Priolo e gestisco Prioloweb. Sono un Web Designer Freelance, nel mio blog voglio aiutare e consigliare tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questo mondo, per non commettere i miei stessi errori.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Recensioni
Guarda tutti i commenti

Hai Bisogno di un Sito web Performante?

×