Web design: differenze con gli altri tipi di design.

Il lavoro del designer è sempre stato bistrattato dall’esterno: c’è chi prende in giro i designer quando realizzano prodotti poco pratici, c’è chi prende in giro i designer quando realizzano prodotti troppo semplici e così via. Ovviamente quello del designer è un lavoro molto complesso che si differenzia molto in base al campo di applicazione. Il nostro campo è quello del web design  e oggi vorremmo parlarvi delle differenze con gli altri tipi di design. Buona lettura!

Web design: un design “pratico”.

Ci sono delle forme di design come il character design, environmental design e simili che sono molto “astratte”: creano concetti ed idee per produzioni che non influiranno in senso pratico nella vita dell’utente. Ci spieghiamo meglio: un personaggio di un film può cambiarvi la vita, così come la storia di un videogioco; ma queste forme di design non vanno “usate” per scopi pratici come pagare le bollette, acquistare un prodotto e così via.

Il design per il web, invece, si differenzia da altre forme di design perché è molto pratico, ma anche creativo. Un sito web, infatti, deve essere sia memorabile che facile da utilizzare e comprendere. Il web designer cerca l’equilibrio tra questi due aspetti ma, spesso, si tende a preferire l’uno o l’altro. 

Ad esempio, il sito web dell’inps ha un design minimale, chiaro e pratico (quasi sempre). Il sito web portfolio di una agenzia di comunicazione, solitamente, è più improntato sulla memorabilità che sulla praticità.

Web design: una forma di progettazione “stratificata”.

La progettazione di un sito web è stratificata nel senso che ci sono tre diversi livelli di progettazione che devono essere completati per ottenere un risultato decente:

  • Design grafico
  • Design dell’esperienza
  • Design dei contenuti

In poche parole, un sito web deve comunicare un messaggio: il messaggio è veicolato da una forma grafica, è reso fruibile dall’esperienza del sito ed è proposto sotto forma di contenuti.

Web design: differenze con altri tipi di design.

Il web design non è l’unico tipo di design che può essere considerato “stratificato”, il design del prodotto, del marketing e delle esperienze creative (videogiochi, film e così via) sono tutti design “stratificati”.

La differenza sostanziale è che, ad esempio, nella progettazione di un videogioco collaborano diversi team: uno si occupa del design dei personaggi, uno del design delle ambientazioni e così via.

Il web designer, invece, è una one man army: una sola persona o una coppia di persone che devono occuparsi di moltissime materie diverse. Ovviamente con questo non vogliamo dire che gli altri tipi di designer facciano un cattivo lavoro o che siano meno “produttivi”. Quello che vogliamo dire è che il web designer bravo, deve conoscere molto bene una lunga serie di argomenti per poter portare un prodotto soddisfacente.

Il web design si differenzia dagli altri tipi di design perché fonde creatività e funzionalità: è un gioco di bilanciamento e di equilibrio tra conoscenze pratiche e conoscenze creative. 

Approcci al web design.

Ci sono diversi modi di approcciarsi al web design, proprio perché è un campo così strano. Alcuni designer scelgono prima di risolvere i problemi puramente pratici per poi andare a pensare all’aspetto creativo. Altri designer creano l’aspetto creativo in funzione dell’aspetto pratico o viceversa. Insomma, probabilmente potreste chiedere a 10 web designer diversi e vi darebbero almeno dieci workflow diversi. 

Inoltre, secondo la nostra esperienza, il web designer è un lavoratore che cambia il suo approccio in base al tipo di cliente e in base al progetto che si trova davanti, rendendo ancora più difficile classificare il tipo di approccio che può essere preso.

Con questo ultimo capitolo concludiamo la nostra breve guida introduttiva sul web design: come sicuramente avrete avuto modo di notare, il web design è un processo complesso che richiede molta preparazione e uno studio approfondito di diverse materie; per cui vi consigliamo di diffidare da coloro che si propongono come dei web designer ma presentano lavori troppo simili tra loro o poco funzionali.  Come sempre vi ringraziamo per l’attenzione e per il tempo che avete deciso di dedicarci: alla prossima guida!

Autore dell'articolo

Sono Pierpaolo Priolo e gestisco Prioloweb. Sono un Web Designer Freelance, nel mio blog voglio aiutare e consigliare tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questo mondo, per non commettere i miei stessi errori.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Recensioni
Guarda tutti i commenti

Hai Bisogno di un Sito web Performante?

×