WordPress: come personalizzare il proprio sito web

WordPress è il CMS più popolare del mondo: centinaia e centinaia di utenti lo utilizzano e, per questo motivo, la sua popolarità anche in ambito professionale sta aumentando a dismisura. Come abbiamo avuto modo di raccontarvi nelle nostre scorse guide, ci sono diversi metodi che un utente può utilizzare per sfruttare al meglio il sistema per realizzare blog, shop e molto altro ancora. Nella guida di oggi, però, vogliamo entrare più nel dettaglio di quelle che sono le soluzioni per la personalizzazione del sito web con WordPress. 

Un errore che moltissimi utenti fanno, un po’ per mancanza di abilità tecnica e un po’ per mancanza di abilità creativa, è quello di prendere un template su WordPress e riempirlo di contenuti poco personalizzati. Questo crea una piattaforma, un’interfaccia e un sito banali che vengono subito dimenticati dall’utente. Ecco perché, nella guida di oggi, vogliamo parlarvi di come utilizzare WordPress per personalizzare un sito web. Buona lettura.

Ottimizzazione WordPress

WordPress: una semplice soluzione per la personalizzazione?

WordPress è una soluzione relativamente semplice per la personalizzazione di un sito web. Come molti di voi già sapranno, lo scopo del CMS più popolare al mondo è quello di rendere più semplice la creazione e gestione di contenuti web, così da rendere più veloce il processo di creazione di un sito web.
Il problema principale con la definizione che abbiamo appena dato di WordPress è il seguente: l’utente senza conoscenze specifiche crede che il CMS possa fare tutto da sè e che il sito venga “bello” a prescindere dall’impegno o dalla professionalità di chi lo realizza. In realtà per fare un sito web unico occorre avere un certo livello di conoscenze tecniche e di codifica. Ciò non di meno è possibile ottenere dei buoni risultati anche con il solo uso di WordPress: scopriamo come nelle prossime sezioni della guida. 

Scelta del tema

Il tema, come abbiamo già avuto modo di spiegarvi nelle scorse guide (vi consigliamo di recuperarle se volete avere un’idea completa di come funzioni WordPress) è un lenzuolo che ricopre l’intero sito web e gli dà un aspetto coeso e uniforme. Inutile dire che il primo passo verso un buon progetto WordPress è la scelta di un tema unico e memorabile.

I temi possono essere acquistati dal marketplace di WordPress oppure creati da zero (scelta molto interessante ma che richiede conoscenze tecniche avanzate).

Personalizzazione del tema

Ora che abbiamo scelto il nostro tema, dobbiamo personalizzarlo, esistono due approcci alla personalizzazione del tema: tramite CSS e tramite tool integrato di WordPress.

Come ormai sicuramente potrete intuire: l’approccio tramite css è più complesso e richiede delle conoscenze tecniche, ma dà maggiore libertà di creazione ed espressione. L’approccio tramite tool di WordPress, invece, è limitato ma rapido e utile per raggiungere risultati soddisfacenti.

Scelta dei template 

Ora che abbiamo un tema e sappiamo come pensarlo, aumentiamo un po’ lo zoom e andiamo a lavorare sui template. Il template è una disposizione predefinita di elementi e contenuti all’interno della pagina. Possiamo immaginarlo come uno scaffale con mensole e dimensioni predefinite in cui noi dobbiamo “incastrare” i nostri contenuti.

Esistono molti template in ogni tema che si rispetti e, ovviamente, se ne possono sempre creare di nuovi. In questo particolare settore si vede la differenza tra professionisti e non, in quanto la maggior parte dei professionisti usa i template realizzati ad zero per rendere i temi completamente unici.
Come scegliere il template? Secondo noi l’idea migliore è quella di provare ciò che il tema ci offre e cercare di scoprire quale template si adatti di più al tipo di sito web che vogliamo realizzare. E’ importante ricordare che non è obbligatorio usare lo stesso template per ogni pagina, ma attenzione a non cambiare troppo perché il sito deve comunque avere un aspetto coeso.

Personalizzazione del template

I template, ormai potreste prevedere quello che stiamo per dire, possono essere personalizzati in due modi: tramite codice e tramite tool di WordPress. La personalizzazione dei template richiede, spesso, la conoscenza di linguaggi come PHP, Javascript e così via. Il tool di WP è invece utile per quando si vuole creare un template leggermente diverso da quello predefinito e in modo rapido. 

Creazione e personalizzazione delle pagine 

Dopo aver scelto tema e template, possiamo creare una pagina. La pagina è l’aspetto più personalizzabile di ogni sito web creato con WordPress. Gli strumenti a nostra disposizione sono:

  • Editor integrato
  • Codice
  • Widget
  • Plugin
  • Templates 

Combinando questi 5 strumenti possiamo creare delle pagine uniche e ben personalizzate. Come sempre la soluzione “code” è la migliore in quanto a risultati.

Giunti a questo punto concludiamo la nostra guida con tutto quello che c’è da sapere sulla personalizzazione dei siti web con WordPress: grazie per l’attenzione e a presto!

Autore dell'articolo

Sono Pierpaolo Priolo e gestisco Prioloweb. Sono un Web Designer Freelance, nel mio blog voglio aiutare e consigliare tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questo mondo, per non commettere i miei stessi errori.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Recensioni
Guarda tutti i commenti

Hai Bisogno di un Sito web Performante?

×