Registrare un dominio: come fare?

Oggi scoprirete come registrare un dominio e come procedere nel modo migliore.
Negli scorsi articoli abbiamo parlato di quanto sia importante possedere un sito internet al giorno d’oggi: sia che si possegga un piccolo business, sia che si conduca una grande azienda, è molto importante poter fare affidamento su una vetrina a cui si affaccia l’intero mondo. 

Nella guida di oggi vogliamo parlarvi di come registrare un dominio, in modo da poter rappresentare al meglio il proprio brand o business. Vedremo dove, con quali documenti e in che modo possiamo registrare qualsiasi tipo di dominio online; prima, però, spenderemo qualche parola per introdurre al meglio l’argomento dei domini, in modo da contestualizzare nel migliore dei modi le informazioni che vi daremo nel resto della guida. 


Che cos’è un dominio

Un dominio può essere facilmente visualizzato come un indirizzo fisico. Ad esempio: Mario Rossi abita in Via 20 settembre numero otto a Roma. Abbiamo l’indicazione della città: Roma che, nel nostro caso, sarà l’estensione del nostro sito (.it, .eu e così via), poi abbiamo l’indicazione della via, 20 Settembre, (che nel nostro caso sarà il nome principale del dominio) e il numero di abitazione che, nel caso di un indirizzo web,  sarà una pagina all’interno del dominio.

Per entrare più nel dettaglio, analizziamo un dominio molto popolare come “amazon.com”. Come potete vedere il dominio si compone di un nome e di una estensione. Il nome è la parte importante del dominio: nessuno spazio sul web può avere lo stesso nome di un altro. Per questo motivo è importante scegliere bene il nome del dominio quando se ne registra uno: gli utenti si ricorderanno il nome del dominio!

.com, .it, .eu: che cosa significano?

Le estensioni sono la parte finale di un qualsiasi dominio: .com, .eu, .org, .net, .it e così via. Esistono moltissime estensioni e ognuna ha prezzi differenti e garantisce una visibilità differente al sito. Ad esempio un dominio .it è ovviamente mirato agli utenti italiani, ma questo non vuol dire che gli utenti europei o americani non possano fruire del contenuto.


La combinazione del nome del dominio ed estensione ci dà il nome univoco del dominio. Questo ci aiuta a capire che non possono esistere due domini “pizza.com” identici, ma possono esistere “pizza.com” e “pizza.net”.

Chi vende domini?

I domini sono venduti dai cosiddetti internet service provider: aziende come Hostinger, ad esempio, che si occupano di vendere e gestire servizi legati al mondo del web. Tra questi servizi ovviamente ci sono i domini.

I domini hanno nomi diversi sia in base all’estensione, sia in base alla loro popolarità. Molto spesso, comunque, quando si registra un dominio con il nome di un’attività non si hanno problemi a trovare una soluzione che permetta di creare un nome univoco, evitandoci così di acquistare un dominio già esistente.


Quali documenti servono per registrare un dominio?

La registrazione di un dominio non è altro che un semplice acquisto di un servizio che va pagato annualmente o mensilmente. Spesso i domini non costano molto, specialmente se sono “nuovi”. Quando si registra un dominio raramente occorre presentare degli specifici documenti, occorre piuttosto fornire dei dati sulla propria persona come:

  • Codice fiscale
  • E-mail
  • Partita iva (nel caso di un’impresa commerciale)
  • Nome, cognome e residenza
  • Ragione sociale
  • Tipologia di società

Come registrare un dominio

Registrare un dominio è un processo molto semplice una volta che si sa di cosa si sta parlando. Tutto ciò che occorre fare è:

  1. Scegliere un service provider
  2. Scegliere un nome per il dominio
  3. Controllare, tramite l’apposito strumento presente nel sito di ogni provider, la disponibilità del nome
  4. Scegliere l’estensione 
  5. Scegliere il tipo di servizio che si vuole acquistare 
  6. Effettuare il pagamento

Et voilà: il vostro dominio è registrato. Da questo momento in poi disponete di uno spazio tutto vostro all’interno dell’immenso mondo del web. Con l’acquisto di un pacchetto di hosting e di un database potrete avere a disposizione tutto l’occorrente per iniziare a costruire la vostra presenza sul web.

 A questo punto riteniamo di avervi detto tutto quello che c’è da sapere sui domini web; ovviamente potremmo entrare nel dettaglio e parlarvi degli aspetti tecnici di un dominio: a partire dal domain name system, fino  al modello iso/osi. Ciò non di meno, riteniamo che, per iniziare, le informazioni che vi abbiamo dato oggi possano essere sufficienti.

Grazie per l’attenzione e alla prossima guida!

Autore dell'articolo

Sono Pierpaolo Priolo e gestisco Prioloweb. Sono un Web Designer Freelance, nel mio blog voglio aiutare e consigliare tutte quelle persone che si vogliono avvicinare a questo mondo, per non commettere i miei stessi errori.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Recensioni
Guarda tutti i commenti

Hai Bisogno di un Sito web Performante?

×